6 novembre 2013

L'ORA DEL TERRORE di Stan Lee e Autori Vari

L'ORA DEL TERRORE

di Stan Lee e autori vari
Editoriale Corno - 1977

"I mostri sono meno rari dei miracoli" diceva Balzac. E probabilmente, se contassimo anche quelli fasulli, frutto della creduleria popolare, di mostri ce ne sarebbe un'inflazione. Esiste infatti una lunga tradizione orale di mostri, che si perde nella notte  dei tempi, e una tradizione più recente, scritta, in cui i mostri compaiono da protagonisti in opere che hanno fatto la fortuna dei loro autori.

Tra i mostri più famosi, basti pensare alla mummia, all'uomo invisibile, al licantropo, allo zombie, a King Kong, al Golem, a Dracula, ai fantasmi, al Dottor Jekill... una galleria di personaggi che "danzano" tutti alla nota acuta del terrore.

E in questo pocket li troviamo riuniti, come una grande famiglia patrizia, con in più qualche cugino acquisito, meno nobile, forse, ma non meno mostro. Terrificanti ma anche ironici. Sempre gustosi protagonisti di brevi racconti, ritratti dal vero o anche solo tratteggiati. E persino nascosti sotto le sembianze di esseri normali; mostri all'angolo della strada, nostri vicini e consimili.

Quasi sempre firmati da un demoniaco Stan Lee, alcuni scaturiti dalla matita infernale di Jack Kirby. Ma anche gli altri soggettisti non sono da meno, magari anche loro cugini acquisiti, ma non meno mostri (nel senso non strettamente pertinente all'argomento, bensì nel significato di draghi...e dài, è possibile che i mostri condizionino così il nostro linguaggio? di bravi, in gamba, insomma).

Scriveva Jung, discepolo di Freud e grande intenditore di meccanismi psichici:- il timore dei mostri ci viene dalla reminescenza di un passato ancestrale nel quale essi sono realmente esistiti.- Vero? Falso? Probabilmente falso, in quanto Jung dà per scontato che oggi i mostri non ci sono più. Falso perché da qualche parte quei mostri esistono ancora, e a leggere le loro imprese viene sempre paura. Per fortuna, più abbiamo paura, più siamo contenti. Sadomasochismo?

No.  Semplicemente vuol dire che il racconto che abbiamo appena letto ci è piaciuto. In barba a Balzac e a Jung che, in fondo  in fondo ai mostri non credevano. Un pocket insomma che rischia di farci fare orribili incubi, una volta chiuse le pagine e spenta la luce. E non chiedetemi perché. Forse le parole di Jung possono bastare come spiegazione. Io tuttavia non capirò mai del tutto la ragione per cui, fratello mostro, ci fai paura.

 Quando mi guardo allo specchio, non rimango affatto impressionato nello scorgere le zanne acuminate che spuntano dalle mie labbra. Ne trovo orribilanti le scaglie viscide delle mie guance. Né tanto meno mi dà fastidio l'appendice molliccia che possiedo al posto del naso. Né i miei artigli ben curati e limati ogni mattina mi procurano impiccio. Fratello mostro, chissà perché la gente ha paura di noi?

Dall'introduzione al volume di Stefano Benvenuti.

Gli Albi del Terrore della Collana Eureka Pocket

Il pocket contiene le seguenti novel:

Prima Parte - Al 18° minuto...
La collezione di Sam
La cosa che cresce
Io sono un fantasma vivente di Stan Lee e Steve Ditko
L'uomo che cambiò volto
Il segreto del vecchio di Stan Lee e Jan Scott Pike
Terrore al Nord
Divoratore di cadaveri di Stan Lee e Vic Carrabotta
I nuovi inquilini
Licantropo: attenzione! di Stan Lee e Don Heck
Tenebre



Seconda Parte - Al 40° minuto...
Vivo per l'eternità
Lo scorpione attacca di Stan Lee e Jack Kirby
Il solitario
Incontro a mezzanotte di Stan Lee e Paul Reinman
Oltre la notte
L'uomo che non era nessuno
La mia morte
Casa di Steve Englehart e Ralph Reese
La grande storia
Ti leggo nei pensieri di Stan Lee e Vic Carrabotta
Solo una rosa

Terza Parte - Al 60° minuto...
Il licantropo di Stan Lee e Bill Everett
Mezzanotte al Museo delle Cere di Stan Lee e Steve Ditko
La fuga eterna
Il trenino di Stan Lee e Robert Q. Sale
Il licantropo di Stan Lee e Bill Everett
Alla ricerca di Pan di Stan Lee e Steve Ditko
Paura di sognare di Stan Lee e Don Heck
Il ragno in agguato
L'uomo invisibile di Stan Lee e Jack Kirby
Arriva l'uomo di ghiaccio di Stan Lee e Gene Colan
Un fantasma è la tua ombra
La bicicletta incantata di Stan Lee e Tony di Pretta
Una bara per l'inferno

Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...