24 agosto 2013

PYONGYANG di Guy Delisle

PYONGYANG

di Guy Delisle
Rizzoli 2013

Se qualcuno avesse ancora dei dubbi sulla capacità narrativa e descrittiva del giornalismo a fumetti, questa ennesima deliziosa opera del Delisle potrebbe farglieli fugare in breve tempo.

Cosa sta accadendo in Corea del Nord, nel blindato stato asiatico patria del comunismo ortodosso?

Ancora una volta Delisle ci racconta il suo quotidiano, ripetitivo e monotono come qualsiasi altro quotidiano, in una nazione in cui il grigiore dell'anima è il colore imperante.

L'opera risale al 2003, e Delisle ha ben sviluppato il tratto che conosciamo, ma qui lo troviamo meno sintetico, sporcato a chiaroscuri gessosi e grevi che, sebbene pecchino di sintesi, ben rendono il grigiore assoluto che permea la vicenda.

Il racconto di Delisle è sempre delicato e la sua Corea del Nord raccontata a fumetti diventa perciò un luogo surreale, quasi fantastico. Le situazioni che il protagonista vive sono così lontane dal nostro  mondo da essere inverosimili.

Resta sempre il racconto del viaggiatore, il suo non obiettivo punto di vista, ma comunque la sua importante e unica estimonianza di un popolo e di una nazione rimasta ai margini ma che in realtà è un fulcro dello scacchiere orientale. Le immagini del fumetto

Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...