20 luglio 2013

ZAHRA'S PARADISE i figli perduti dell'Iran

ZAHRA'S PARADISE
i figli perduti dell'Iran 

di Amir e Khalil
2013 Rizzoli

dall'introduzione al volume di Matteo Stefanelli:

...La storia di questo graphic novel è quella di un figlio scomparso e  di una madre e un fratello impegnati nella sua difficile e frustrante ricerca...Del suo destino drammatico (il carcere? le torture? la morte?) la famiglia non riesce a scoprire nulla per settimane; e noi con loro, mentre seguiamo il tenace peregrinare di mamma Zahra fra tribunali, prigioni e cimiteri, e le scaltre indagini del fratello Hassan tra giovani dissidenti e internet café...

In realtà, la vicenda di Mehdi è sì ispirata a quanto accaduto a una famiglia di Teheran, ma è anche ampiamente romanzata. Il Graphic Journalism di Amir e Khalil, infatti, non ha nulla a che vedere con la propsettiva testimoniale e documentale di Joe Sacco né con l'approccio biografico di Marjane Satrapi o Sarah Glidden. Qui il giornalismo non è un obiettivo in sé, quando piuttosto un genere malleabile piegato a ben altro scopo: mettere in scena, come in un collage, alcuni eventi reali...una parabola contemporanea, narrata in forma di inchiesta-romanzo, sulla memoria come arma contro le degenerazioni del potere.
L'intervista agli autori

Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...