14 febbraio 2012

Philippe Druillet

Nato il 28 giugno del 1944 a Tolosa, Philippe Druillet comincia a disegnare durante il servizio militare svolto nel Servizio Cinematografico dell'Esercito francese. Nel 1966 comincia a lavorare seriamente sui  fumetti ed inizia a pubblicare per Losfeld che pubblica la sua prima opera: Lone Sloane.
Nei due anni successivi, Druillet raffina lo stile lavorando su copertine e illustrazioni varie, è in questo periodo che incontra Nicole, sua futura moglie, che lo spinge a proseguire nel mestiere del fumetto. Nel 1969, sempre con le avventure di Lone Sloane, Druillet approda a Pilot. Dopo una prima fredda accoglienza del pubblico, finalmente Druillet finisce con il farsi apprezzare, sopratutto grazie all'aiuto di Giraud e di altri che lo sostengono nei momenti più difficili.
Dopo una burrascosa tensione interna, una fetta degli autori di Pilot abbandona la storica testata di Goscinny e fonda L'Echo de Savanes, creando in pratica la scuola del fumetto moderno. Dall'esperienza de L'Echo emerge preponderante la personalità di Jean-Pierre Dionnet che con Jean Giraud e Philippe Druillet fondano prima Les Humanoides Associes e la rivista Mètal Hurlant. Druillet lavora poco su Mètal, perchè impegnato con illustrazioni in altre pubblicazioni da un lato, ma anche perchè non è contento dell'amministrazione della rivista affidata ad un amministratore delegato che non si capisce bene cosa combini.
Siamo nel 1977, Druillet prende il toro per le corna e spunta un contratto molto vantaggioso con Mètal Hurlant diretto da Dionnet, tutto sembra andare per il meglio.
Il fumetto francese spopola in tutto il mondo e si conquista anche una fetta importante del mercato americano, ma le cose non durano, dopo l'ennesima crisi economica della rivista, Druillet abbandona Les Humanoides e ritorna a lavorare con Pilot.

Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...